Da diversi anni a questa parte il mondo editoriale italiano è in crisi di vendite: gli italiani leggono sempre meno, soprattutto i più giovani. I dati relativi al 2018 non fanno che confermare questa tendenza negativa, che si ripercuote certamente sugli autori ma anche su tutto ciò che ruota attorno al libro: case editrici e librerie.

Si manifesta dunque la necessità di riaccendere i riflettori sull’oggetto libro, incanalando però questa scelta su due binari, corrispondente a due attori da coinvolgere e da riavvicinare tra loro: giovani e librai.

Lo scrittore siciliano Andrea Camilleri parlando della cultura una volta disse:

“La letteratura è uno strumento critico che può aiutare a svelare le verità, a smascherarle. La fantasia narrativa può aiutare a riflettere e a capire la realtà che ci circonda”

I festival e gli eventi legati alla letteratura negli ultimi anni sono aumentati, tuttavia Catania e la sua area metropolitana mancavano ancora di una manifestazione di questo tipo; inoltre, spesso questi momenti si risolvono in semplici vetrine per autori affermati o rinomate case editrici, senza una reale opportunità di visibilità per artisti emergenti.

È condividendo queste idee che nasce l’idea di realizzare “Etnabook – Festival Internazionale del libro e della cultura”, una manifestazione che ha lo scopo di promuovere la cultura attraverso l’esplorazione del mondo universale del libro.

Al centro dell’evento ci sarà un concorso letterario, suddiviso in tre sezioni:

  • Poesia
  • Narrativa o saggio
  • Book trailer

A presiedere la giuria tecnica del concorso letterario saranno autori e personaggi del mondo dell’editoria e della cultura siciliana e nazionale: le opere vincitrici riceveranno una targa e un premio in denaro. Alle tre sezioni principali si affiancherà il contest “Un libro in una pagina”, i cui lavori finalisti saranno valutati da una giuria popolare nel corso della serata di apertura.

Al concorso si affiancheranno una serie di eventi, articolati in tre giornate (19/20/21 settembre):

  • Incontri con autori
  • Presentazioni di volumi
  • Mostre e proiezioni
  • Laboratorio di scrittura dedicato a giovani e giovanissimi

Uno spazio sarà inoltre dedicato alle comunità di migranti maggiormente attive nel territorio catanese, con un incontro sul tema e un’esibizione artistica all’interno dell’evento di gala.

Una scelta importante è quella di coinvolgere, per la realizzazione degli incontri, diverse librerie di Catania e dell’hinterland: la diffusione del libro non può non passare attraverso questi luoghi magici, in alcuni casi legati alla storia stessa della città.

 

Il tema scelto da Etnabook per la sua prima edizione è l’antifascismo. La nostra epoca è attraversata da un vento freddo fatto di nazionalismo, conservatorismo estremo e rifiuto delle diversità, siano esse etniche, religiose, culturali, sessuali o politiche. La nostra opinione è che non si possa rimanere in silenzio davanti a questa deriva e che si anzi necessario un impegno da parte di tutti.